La PNL è una ricca borsa di strategie messe a disposizione della persona per permetterle di migliorare le proprie performance.
Le strategie della PNL nascono dal modellamento di “modi comportamentali” di persone di successo.
PNL e il modellamento diventano quindi quasi un’unica cosa.
Il modellamento sta nella codificazione di come avviene consapevolmente un comportamento che solitamente abbiamo in modo inconsapevolmente, da qui si struttura una strategia che permetta di intervenire sulla modificazione del comportamento in modo tale che:
– La persona che decide di migliorare possa farlo in modo semplice;
– Non sia snaturata la personalità del soggetto stesso;
– Si arrivi al risultato desiderato.
Il modellamento permette infatti avere consapevolezza esplicita (conscia) di quello che diversamente sarebbe solo conoscenza tacita (inconscia), questo permette di (anche autonomamente) capire e decidere come e dove intervenire per attuare il cambiamento.
Pensate per esempio ad una persona che abbia un atteggiamento ansiogeno verso le cose che deve fare perché si sente inadeguata.
La persona che vive una sua convinzione di inadeguatezza non sta bene, quindi su cosa si potrebbe intervenire?
La prima risposta è nel cambiare il comportamento, ed è la risposta giusta, ma la cosa se lasciata alla decisionalità della persona solitamente si manifesta come una coscienza del cambiamento che si deve attuare, ma senza strumenti la persona si sente ancor più inadeguata, in quanto, non riesce nemmeno ad attuare il cambiamento desiderato, con il risultato finale che sta ancor peggio.
Quindi la PNL e il modellamento, permettono di intervenire su due livelli:
– Sullo stato della persona attraverso appunto le strategie che possono facilitare o cambiare direttamente lo stato della persona,
– Sulla respirazione, che in una persona ansiogena, che si agita, è sicuramente molto alta (toracica, clavicolare), molto veloce (respirazione eccitata), poso salutare perché non svuota completamente i polmoni.
Come si agisce?
La PNL, sia classica che new code propone molte modalità per cambiare stato, alcune di queste più articolate, altre molto semplici e veloci, la scelta di quale usare direi che dipende da quale strategia sulla persona ha miglior effetto e dal livello di preparazione che la persona stessa ha.

ilmodellamento
Le strategie infatti possono essere proposte da un coach, ma la persona stessa se ha frequentato un buon corso, può, anche da sola, arrivare ad attuare il cambiamento di stato in piena autonomia, con ottimi risultati.
Il cambiamento di stato che viene indotto attraverso le strategie della PNL, producono miglioramenti importanti, il cambiamento è veloce e permanente.
Si veloce in quanto al termine della strategia (poche decine di minuti di solito) il cambiamento è avvenuto.
Permanente in quanto a questo punto, la persona, ha piena consapevolezza di quanto meglio sta e continuerà ad applicare la strategia o ad attivare lo stato di alta performance che ha strutturato.
PNL e il modellamento, da conoscenza tacita a consapevolezza esplicita, da inconscio a conscio, da star male a star bene!

Scarica le nostre guide dalla sezione pubblicazioni

 

altri articoli nella categoria