Da oltre 15 anni organizzo corsi di PNL (Programmazione Neuro Linguistica), molte volte mi è capitato che mi venga chiesto se il corso prevede la certificazione e di quale livello.
Approfitto per fare un po’ di chiarezza.
Premetto che quando rivolsi a Grinder la stessa domanda:
– Come posso certificarmi con lei?
La risposta mi ghiacciò, ma mi aperse gli occhi…
– A cosa le serve la certificazione? Io non ne ho nemmeno una!
Lui però è Grinder, è autoreferenziale, io no, e la certificazione se seria mi permette di essere riconosciuto.
Quindi vediamo quali certificazioni si possono ottenere.

PNL: livello Practitioner

È il primo livello di certificazione possibile, definisce che la persona conosce alcune strategie, le sa praticare, soprattutto per se stessa, conosce le basi della PNL, gli elementi della PNL che contribuiscono a migliorare la comunicazione e a renderla più efficace.
Nel Practitioner si imparano, in buona sostanza, le basi della PNL, si raggiunge una sufficiente autonomia applicativa, l’esame è teorico pratico e il suo superamento, oltre a permettere l’accesso al livello di certificazione superiore “Master in PNL” testimonia il padroneggiamento della materia.
L’esame è teorico – pratico.

PNL: livello Master

È il secondo livello di certificazione, in questo modulo si acquisiscono elementi di approfondimento dell’uso delle strategie, della loro e del perché applicarne una piuttosto che un’altra, si entra nel profondo delle loro strutture e del perché funzionano.
Larga parte viene data ad aspetti di conoscenza dell’identità, di formule linguistiche particolari, di modalità comportamentali.
Il livello Master significa che la persona oltre ad applicare per se stessa, è in grado di assistere un’altra persona nell’applicare la strategia.
Mentre la certificazione Practitioner è abbastanza facile, la certificazione Master è un po’ più complicata, l’esame che io faccio è molto pratico e la persona deve dimostrare di saper praticare per se stessa in maniera completa, ma deve anche dimostrare di avere la capacità di decidere quale startegia usare per la persona che deve seguire.

PNL: Trainer in PNL

Questo livello certifica la competenza nell’uso delle strategie, nell’assistere le persone, ma soprattutto la competenza necessaria per trasferire competenza, quindi per formare altri Practitioner o altri Master.
PNL: contenuti dei corsi
Tutti i contenuti dei corsi certificabili devono contenere i contenuti che la federazione di appartenenza (se la formazione è fatta da un Trainer) del Trainer prevede.
In ogni caso le strategie e le altre argomentazioni sono riscontrabili dal programma dei corsi proposti, un consiglio per tutti, scegliete corsi molto pratici, ricordo sempre l’affermazione che Grinder fece in un’intervista:
– La PNL non si studia, si impara e si applica!
Io aggiungo che se la sai applicare un approfondimento teorico non guasta mai, ma per imparare a praticare nella modalità corretta non ci sono libri che aiutano, si deve imparare dal vivo.

PNL: PNL new code

Al termine del mio Practitioner e Master, propongo sempre un modulo di PNL new code.
Questa è l’evoluzione della PNL nella sua applicazione elaborata da John Grinder negli anni ‘80 e ’90.
Si caratterizza per una modalità più asettica nell’applicare strategie simili a quelle della PNL classica, si basa sugli stessi principi, non mette in discussione il codice classico, ma propone una modalità spesso più semplice e comunque molto efficace per raggiungere i risultati desiderati.

Scarica le nostre guide dalla sezione pubblicazioni

 

altri articoli nella categoria